Il contouring è una tecnica make-up che si basa sul definire i volumi del viso utilizzando i chiaroscuri e per realizzarlo servono solo due prodotti: una terra dalla tonalità fredda (per creare le ombre) e un illuminante in base al tono della pelle (per creare i punti luce).

La forma del viso è diversa da persona a persona, di conseguenza è indispensabile adattare il make-up alle proprie caratteristiche al fine di valorizzarle al meglio e ottenere un viso più armonico. Sono state classificate 6 tipologie di viso e per ciascuna di esse è stato messo a punto il contouring perfetto.

  • Contouring per viso ovale:
    Il viso ovale è di per sé un viso armonico, quindi, non richiede eccessivi sforzi per valorizzarlo.
    Sul viso ovale si agisce illuminando l’arcata sopraccigliare, la parte alta dello zigomo in maniera “obliqua”, centro del mento e ponte del naso. Successivamente si scuriscono le tempie, i lati del naso e l’incavo dello zigomo, così come la mascella e la parte bassa del mento.
  • Contouring per viso quadrato:
    Il trucco per questo tipo di viso è rivolto ad addolcire i lineamenti marcati e spigolosi, lavorando particolarmente su mascella, zigomi e fronte.
    Il bronzer, si applica nelle zone prominenti, quali osso zigomatico, mascella, incavo del mento, sopra le tempie e ai lati del naso. Con l’illuminante evidenziate il centro della fronte, la punta del naso, l’arcata sopraccigliare e la punta del mento; con orientamento obliquo andate ad schiarire anche l’incavo sotto lo zigomo (in questo punto è meglio non utilizzare l’illuminante shimmer ma preferire una polvere chiara e opaca).
  • Contouring per viso triangolare inverso o a cuore:
    Questa forma di viso presenta fronte ampia e mento piccolo. Per questo motivo è importante utilizzare la terra sulla fronte, nella zona dell’attaccatura dei capelli, sulle tempie e zigomi e sulla parte finale del mento. Lilluminante, invece, va applicato sull’arcata sopraccigliare, ai lati della mandibola, nella zona centrale del mento e sulla punta del naso.
  • Contouring per viso tondo:
    Il contouring per questa forma riduce il volume delle guance così come i contorni del viso, per creare un allungamento ottico dello stesso. Il bronzer segue invece i contorni del viso, pertanto viene sfumato dalle tempie allo zigomo in maniera obliqua, per creare un effetto allungato. Il prodotto scuro viene applicato inoltre nella zona della mascella e nell’incavo del collo. Per il viso tondo l’illuminante si sfuma sull’arcata sopraccigliare e sopra il sopracciglio, sullo zigomo, sul ponte del naso fino al centro della fronte e sull’arco di cupido.
  • Contouring per viso triangolare:
    Il contouring adatto ai visi triangolari è stato pensato per ridurre la larghezza della mascella ed evidenziare gli zigomi e la fronte. Il contouring per viso triangolare si propone dunque di illuminare la parte superiore del viso e scurire quella inferiore.
    Se pensate di avere un viso triangolare, scurite le zone della mascella e degli zigomi. Con l’illuminante evidenziate le tempie, l’arcata sopraccigliare, gli zigomi e la parte centrale del naso fino al centro della fronte.
  • Contouring per viso allungato:
    In questo caso, per un effetto armonico è necessario agire alle estremità del viso, “accorciandolo” otticamente ed “allargandolo” nella parte centrale. Per il viso allungato è quindi importante sfumare la terra opaca all’attaccatura dei capelli, in maniera orizzontale, così come sugli zigomi, seguono poi la base del mento e l’incavo del collo. Con l’illuminante, si evidenzia l’arcata sopraccigliare, la parte alta degli zigomi e la zona centrale della fronte e del naso.
[]